Uno dei più grandi cantautori italiani che con la Sardegna ha sempre avuto un rapportoprivilegiato, di grande amore e affetto. Fabrizio De André acquistò un terreno nelle campagne intorno a Tempio Pausania negli anni 70, quando in quelle zone era ancora difficile trovare viaggiatori o turisti. In quella casa scrisse tra i suoi grandi capolavori e nonostante il brutto capitolo del sequestro di persona che lo coinvolse e scosse nel profondo il cantautore e la sua famiglia,conservò  sempre un legame indissolubile con la Sardegna, che divenne la sua terra d’adozione. Durante la sua vita gallurese De André imparò molto bene il dialetto locale, conobbe tanti personaggi del luogo in un continuo scambio di esperienze e conoscenza che arricchì il suo percorso umano e culturale. E anche il grande cantante lasciò un’eredità importante in Gallura, facendosi amare profondamente dalla sua gente. Se volete conoscere i luoghi che hanno stregato De André, visitate Tempio Pausania e le sue rigogliose campagne.