Il complesso nuragico Sa Prisgiona ad Arzachena:

Un sorprendente salto nel passato

nuraghe di arzachena

Conoscete il complesso nuragico La Prisgiona, ad Arzachena? Lo si può visitare raggiungendo questo importante centro del Nord Sardegna, città di riferimento della Costa Smeralda.

Non tutti sanno che Sa Prisgiona rappresenta una delle testimonianze archeologiche più rilevanti in Gallura e di tutto Nord Sardegna. Ve ne parliamo in questo articolo, che ripercorre la sua storia e riporta informazioni essenziali sulla sua architettura.

La Prisgiona è un imponente complesso nuragico situato nel territorio di Arzachena. Doveva trattarsi di una sorta di metropoli, abitata dal XIV secolo al XVIII secolo a.C.

Le popolazioni del luogo erano dinamiche, laboriose e commerciavano intensamente i loro manufatti in tutto il Mar Mediterraneo. I popoli nuragici infatti erano intraprendenti, e di certo subivano continue contaminazioni dai popoli del bacino mediterraneo. A loro volta influenzavano le popolazioni con cui entravano in contatto.

Il nuraghe di Sa Prisgiona di Arzachena si compone di una torre centrale (il mastio) e due laterali, inglobate da una possente cinta muraria.

Il pozzo profondo 7 metri, che serviva per l’approvvigionamento idrico, è tuttora funzionante. Al suo interno sono stati ritrovati moltissimi reperti che testimoniano la vita quotidiana: fornelli, tegami, tazze, strumenti per la filatura.

Vicino al pozzo si trovava la capanna delle assemblee dove si svolgevano riunioni politiche o rituali religiosi.

Una bella curiosità: Le brocchette che sono state ritrovate riportavano tracce di vino, testimoniando quanto la viticoltura sia una pratica antichissima in Sardegna.

Arzachena è ricchissima di altre testimonianze oltre al complesso di La Prisgiona, che potrete visitare godendo anche del meraviglioso territorio che le circondano:

  • Potrete passeggiare nelle rigogliose campagne arzachenesi e stupirvi alla vista delle imponenti rocce di granito modellate dai venti di Sardegna
  • Ammirerete di uno dei mari più belli del mondo. Il paese e i suoi siti archeologici, si trovano infatti a due passi dalla famosissima Costa Smeralda.

Photo by Rinaldo R on Visualhunt.com / CC BY-NC-SA