Mamatita Festival

La città si fa teatro. Il progetto teatrale ideato e organizzato dallo Spazio-T nella città di Alghero con lo scopo di creare un momento di incontro e scambio attorno al teatro di comunità, al nuovo circo, al teatro di strada e alla performance urbana.

Mamatita Festival nasce ad Alghero con uno sguardo “oltre il mare”, con lo scopo di creare un momento di incontro e scambio attorno al circo contemporaneo e al teatro di strada in Sardegna.

La città si fa teatro

Mamatita in algherese significa “tata”, colei che nutre. E così il festival, la cultura e l’arte nutrono e si prendono cura, alimentano e fanno crescere una comunità che, a sua volta, “alimenta e nutre” l’arte, in una reciproca azione che permette al territorio di dialogare, svilupparsi, incontrarsi. 

Con il Mamatita festival la città si fa teatro: il pùblic, nel duplice significato di pubblico/spettatori e pubblico/spazio, diventa il motore di una città in festa, che si trasforma. 

Il festival stabilisce il suo quartier generale al Mamatita Vilatge, ma gli spettacoli, i laboratori e gli altri eventi collaterali viaggiano per le vie e i quartieri della città, fino a sconfinare nel territorio extra cittadino.

Novità, inediti e graditi ritorni

Dal 2022 il Mamatita Festival è il primo festival di circo non competitivo in Sardegna riconosciuto dal Ministero della Cultura. Il suo obiettivo è sviluppare una inedita offerta culturale dedicata al “nuovo circo” nella città catalana di Alghero, valorizzandone l’identità e le potenzialità culturali e turistiche internazionali. 

Mamatita ospita personalità artistiche internazionali e nazionali, con un bagaglio di premi e circuitazione mondiale, che per la prima volta arrivano in Sardegna. Un particolare interesse per il festival è rivolto ad artistə e compagnie che sperimentano le arti circensi in senso multidisciplinare e che declinano in modo originale le potenzialità del nuovo circo. 

7ª edizione, 2023

Quest’anno il Mamatita festival, in linea con le direttive dell’Agenda 2030, pone particolare attenzione alle artiste donne che compongono gran parte della programmazione e ai giovani che ricercano innovazione e sperimentazione all’interno dei propri lavori. Clown, acrobatica, giocoleria, equilibrismo, musica dal vivo, spettacolo di fuoco, teatro di figura.

Per la prima volta in Sardegna arriva il tendone bianco e nero di Teatro nelle Foglie, allestito nel Mamatita Vilatge, al centro della città, nel cortile della Scuola Primaria Maria Immacolata.
Il Mamatita ospita per la prima volta in Sardegna tre compagnie catalane Las Polis, Kolektivo Konika e Cia Pau Palaus, i giovani acrobati svizzeri Collectif Acrocinus e la compagnia italiana Auriga Teatro, con il duo clown Vladimir&Olga.
L’apertura del programma è affidata al trio canoro-clown Le Radiose e prosegue con lo spettacolo di fuoco e clown dell’artista Niandra.
Spazio alle compagnie che operano in Sardegna: Nadia Addis, Oltrenotte, compagnia di danza e nuovo circo del Sud dell’isola, e Theatre En Vol di Sassari, con l’artista circense belga Céline Brynart e la sua Ginette.
Rinnovata la collaborazione con L’Albero di Macramè, affiancato da Circolando, che porta ad Alghero laboratori-spettacoli aperti a tuttə.
Infine, il Mamatita 2023 si espande verso il territorio con un programma extra a Putifigari con 2 spettacoli.  Con il progetto internazionale InterSpazi – di cui il Mamatita è partner –  arriva in città una carovana di programmatori, organizzatori e direttori artistici che esplorerà il territorio e incontrerà gli artisti ospiti.

30 agosto

31 agosto

1 settembre

2 settembre

3 settembre

4 settembre

5 settembre

6 settembre

7 settembre

8 settembre

9 settembre

Comments are closed.