Adelasia Di Torres

Adelasia di Torres: la storica giudicessa e regnante

burgos sardegna
Il castello di Burgos in Sardegna

Adelasia di Torres fu una giudicessa nonché importante figura storica del XIII sec., periodo in cui la Sardegna era divisa in giudicati, entità statuali autonome in cui il re giudice governava sulla base di un patto col popolo, e poteva essere detronizzato e legittimamente ucciso proprio dal popolo.

In questa intricata fase vive e regna Adelasia di Torres, giudicessa-regina di Torres rappresentata come un’eroina tragica, in balia degli eventi e degli uomini, la cui vita avventurosa attirò l’attenzione dei cronisti, degli storici, dei poeti e dei narratori.

La sua bellezza, i suoi amori travagliati, la solitudine di donna e regina appassioneranno i curiosi viaggiatori che vorranno ritrovarne le tracce nel Nord Sardegna, ad esempio ad Ardara, il borgo che fu il suo paese natale.

Fu Juguissa e giudicessa consorte di Gallura durante il Medioevo, nonché regina consorte di Sardegna per volere di Federico II di Svevia, in quanto moglie del figlio naturale legittimato Enzo (1238-1246).

In seguito alla morte violenta del fratello Barisone III, Adelasia fu riconosciuta dalla “Corona de Logu” giudicessa di Torres nel 1236.

Dopo la suocera Elena di Gallura e la zia Benedetta di Massa fu la terza sovrana regnante in Sardegna.

Nel 1238, con la scomparsa prematura di Ubaldo Visconti, gli succedette nominalmente divenendo anche giudicessa di Gallura. Il marito, tuttavia, aveva designato come erede il cugino Giovanni Visconti che in effetti gli subentrò.

Donne sarde nella storia: Edina Altara

Comments are closed.